14 novembre 2015

Il nostro corpo è un tempio, da custodire, da privilegiare, da amare.
Dentro di esso ci sono i nostri organi, i nostri muscoli, le nostre ossa e tanto altro, ma c'è
anche qualcosa di etereo di impalpabile di nascosto: la nostra anima, la nostra essenza, la
creazione meravigliosa che ognuno di noi porta in sé.
La vera luce, la vera libertà, la vera chiarezza possiamo trovarla solo dentro di noi.
Non possiamo affannarci nel pretendere di trovare fuori di noi, (nella società, nelle
persone, in questa o quella struttura, in questa o quella corrente, negli ideali degli altri)
tutto questo; ed è solo nel cercarla in noi e nel farla fruttificare che possiamo mettere un
piccolo mattoncino, uno dietro l'altro, e costruire con la nostra testimonianza di vita, un
percorso da uomini Liberi e fare così, la differenza.
Oggi, 14 novembre, le notizie degli attentati a Parigi, testimoniano proprio l'opposto di
questo: dipendenze, schiavitù, potere, illusioni, disprezzo, tenebre, e tanto altro.
Il male in genere, crea delle distanze talvolta incolmabili. Il mondo, il più delle volte ci
sembra sottosopra, l'armonia sembra essere uscita dal cuore dell'uomo, per dare spazio al caos; così
che molti "malati", nello spirito nella mente e nel corpo, oggi debbono gridare più forte per
farsi ascoltare, e agire con azioni abominevoli e disumane.
L'uomo nel profondo della sua anima non cerca il caos, ma la pace, l'armonia, l'amore !
Peccato che tutto questo è veramente sepolto, soprattutto in coloro (voglio sperare siano una
minoranza), che governano l'universo, direttamente o indirettamente.
Quindi, noi che siamo la maggioranza, non possiamo arrenderci o farci sopraffare da eventi
come quello di ieri; essere affranti, addolorati, increduli, disgustati, va bene è giusto, ma
dobbiamo anche essere consapevoli che ognuno di noi è un essere meraviglioso, con tante risorse,
anche nascoste, ed in quanto tale ha il dovere di amarsi e amare il prossimo e di conseguenza
testimoniare con la propria vita, anche tra un ostacolo e l'altro, che ognuno di noi fa la
differenza.
Buona Vita !


Non aspettare di finire l’università,
di innamorarti,
di trovare lavoro,
di sposarti,
di avere figli,
di vederli sistemati,
di perdere quei dieci chili,
che arrivi il venerdì sera o la domenica mattina,
la primavera,
l’estate,
l’autunno o l’inverno.
Non c’è momento migliore di questo per essere felice.
La felicità è un percorso, non una destinazione. Lavora come se non avessi bisogno di
denaro,
Ama come se non ti avessero mai ferito e balla, come se non ti vedesse nessuno.
Ricordati che la pelle avvizzisce,
i capelli diventano bianchi e i giorni diventano anni.
Ma l’importante non cambia: la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è il piumino che tira via qualsiasi ragnatela.
Dietro ogni traguardo c’è una nuova partenza. Dietro ogni risultato c’è un’altra sfida.
Finché sei vivo, sentiti vivo.
Vai avanti, anche quando tutti si aspettano che lasci perdere.


(Madre Teresa di Calcutta)

 

Elisabetta Donato
maga dei balocchi


1 comment

  • anything incredibly impressive &#rom1;128e like youve painted a quite picture through an issue that you know nothing about! I dont want to sound mean, right here. But do you definitely think that you can get away with adding some fairly pictures and not really say anything?

    Makaela

Leave a comment